mercoledì 22 giugno 2011

Ratatouille



Questo simpatico topino un paio di anni fa mi ha invitata a scoprire questo gustoso piatto estivo e tipicamente francese.

Le verdure vanno cotte separatamente nella quantità di grasso e per il tempo strettamente necessari. Cucinate in questo modo, il gusto di ogni ingrediente viene percepito dal palato in tutta la sua fresca fragranza.

2 melanzane
2 zucchine
1-3 pomodori a piacimento
1 peperone giallo
1 peperone rosso
1 cipolla
olio extravergine d'oliva
dragoncello
sale
pepe




Pulire tutte le verdure e tagliarle a pezzetti o cubetti.
Soffriggere la cipolla tritata ed aggiungervi i peperoni, cuocere al dente.


In una seconda pentola, arrostire le melanzane, (fatte  precedentemente spurgare della loro acqua amara)
dapprima senza condimento, affinchè si formi una crosticina che impedirà di assorbire troppo olio.
Aggiungere un filo d'olio e cuocere a sufficienza.


In una terza pentola, cuocere le zucchine in poco olio, anch'esse finché 
diventano leggermente morbide e dorate.

Per terminare, unire le verdure in una casseruola larga, dove avremo fatto saltare
 il pomodoro fresco a pezzetti e aggiungere il dragoncello.

Lasciare amalgamare pigramente le verdure, aggiungere sale e pepe.


Se ne dovesse rimanere una discreta porzione, un suggerimetto per l'impiego viene dal leggendario Max Kehl, proprietario cuoco di alta classe del ristorante "Chez Max" di Zollikon. 
Mettete la ratatouille fredda nel bicchiere di un frullatore, aggiungete una o due cucchiaiate di panna fresca, turbinate per un paio di minuti, verificate il condimento e servite in tazzette individuali cospargendo con del basilico fresco tritato.
E' un antipasto delizioso.

Fonte: Grimod, La Regione Ticino

2 commenti:

  1. Bella ricetta, e bello anche il film
    buon week end

    RispondiElimina
  2. Grazie! ti auguro una splendida settimana :-)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...